Elenco sostanze

Echinacea angustifolia DC.
 

Descrizione:
Con tutta probabilità furono le tribù indiane d’ America, verso la fine del ‘700, ad insegnare l’uso medicinale dell’echinacea ai coloni bianchi, questa pianta è infatti originaria del Nord America ed era nota presso un gran numero di tribù indiane come medicamento straordinariamente efficace per curare le ferite, le ustioni e le punture di insetti.
Nel 1915 fu effettuato un primo studio sistematico sull’attività terapeutica dell’estratto di echinacea.
L’echinacea è una pianta erbacea che vive spontaneamente nell’Illinois, Tennesee e Alabama, molto diffusa anche in Europa.

Contiene:
polisaccaridi, glicoproteine, flavonoidi, derivati dell’acido caffeico (acido cicorico e echinacoside), olio essenziale (az. antibatterica), alcaloidi.

Azione farmacodinamica:
Antivirale (verso virus dell’influenza e herpes) ed immunostimolante (aumento dell’attività macrofagica, della produzione di alfa e beta interferone, TFN-a e citochine IL1, IL6, IL10), antinfiammatoria (inibisce la jaluronidasi batterica).
Ha funzione riepitelizzante ed idratante.

In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati.
Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra. Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.