Elenco sostanze

Melissa officinalis L.

Descrizione:
Già utilizzata dai Greci e dai Romani, con l’introduzione della medicina araba le virtù della melissa presero sempre più piede nella terapia medica. Già nel XVIII secolo erano note le reali proprietà carminative e antispasmodiche della pianta che veniva utilizzata in una preparazione dei Carmelitani scalzi di Venezia e che rimane ancora oggi un popolare rimedio.
La melissa è una pianta erbacea che cresce comune nei boschi e nei luoghi freschi e ombrosi.

Contiene:
Olio essenziale (citrale, linaiolo, geraniolo, citronellolo), polifenoli (acido rosmarinico, ecc.), flavonoidi, triterpeni, acido caffeico, acido clorogenetico, acido rosmarinico.

Azione farmacodinamica:
Antispastica sulla muscolatura liscia del tubo digerente, sedativa sul SNC (insonnia su base nervosa).

In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati.
Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra. Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.