Elenco sostanze


Spirea ulmaria

Descrizione:
Il nome deriva da “speira” che allude alla forma dei fiori a spirale. E’ un’erba perenne, comune in Europa, Asia occidentale e settentrionale e nell’America del Nord, può raggiungere il metro e mezzo di altezza, i fiori sono di colore bianco- crema; cresce bene nei luoghi umidi (da qui il nome di olmaria palustre) delle regioni continentali, dalla pianura fino a 1500 mt di altitudine. Manca nelle zone costiere mediterranee.

Contiene:
Derivati flavonici, spireoside, rutoside, iperoside, tannini pirogallici, eterosidi di acidi fenolici, xyloglucosidi del salicilato di metile (monotropitoside) e dell’aldeide salicilica, spireina, olio essenziale (salicilato di metile, aldeide salicilica, vanillina, spireina), flavonoidi (quercetolo-4-glucoside, quercetolo-3-galattoside), vitamina c, mucillagini e sali minerali.

Azione farmacodinamica:
Antinfiammatoria, antiedematosa, diuretica e anticellulitica, antiuricemica, dimostrata già nel 1851 dal dr.Tissier, favorisce l’eliminazione delle scorie azotate, degli acidi urici e dei cloruri. Sulla cellulite agisce anche come antinfiammatorio (salicilati) e come vasoprotettore capillare (flavonoli). La spiraea ulmaria manifesta inoltre azione antispasmodica, antidolorifica (dolori articolari e muscolari, dentari, mestruali, cefalea), antipiretica, antireumatica (il reumatismo articolare acuto si sviluppa da una reazione di ipersensibilità verso agenti patogeni responsabili di faringiti e bronchiti. La spirea sopprime svariate reazioni anticorpali e la liberazione di istamina indotta dagli antigeni stessi. L’azione diuretica favorisce inoltre l’eliminazione delle scorie metaboliche).

Lo trovi in...

In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati.
Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra. Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.