Elenco sostanze



Acido Ialuronico / Sodio Ialunorato
L'acido ialuronico è uno dei componenti fondamentali dei tessuti connettivi dell'uomo e degli altri mammiferi.
Conferisce alla pelle quelle sue particolari proprietà di resistenza e mantenimento della forma.
Una sua mancanza determina un indebolimento della pelle promuovendo la formazione di rughe ed inestetismi.
La sua concentrazione nei tessuti del corpo tende a diminuire con l'avanzare dell'età e con la formazione dell'enzima Collagenase dovuta all'aumento dei radicali libere.
In commercio, per uso cosmetico, viene venduto col nome di sodio ialuronato poiché viene trattato al fine di regolarne il pH.

L’acido ialuronico si trova:
nell’umor vitreo dell’occhio
nel liquido sinoviale
nella pelle
nella cartilagine
nei tendini
nel cordone ombelicale
nelle pareti dell’aorta

La particolare struttura chimica dona all’acido ialuronico numerosissime proprietà che lo rendono particolarmente utile sia in campo medico che estetico.
La sua capacità di legare acqua ed altre sostanze da infatti origine a gel protettivi, particolarmente utili per la cute e le articolazioni.

Stimolando la formazione di collagene e tessuto connettivo l’acido ialuronico protegge l’organismo da virus e batteri, aumenta la plasticità dei tessuti e garantisce l’ottimale idratazione cutanea. Ha inoltre proprietà cicatriziali ed antinfiammatorie.
L’acido ialuronico per la pelle

L’acido ialuronico è un componente fondamentale del derma.
Grazie alle sue proprietà conferisce alla pelle le classiche caratteristiche di elasticità e morbidezza.
La sua concentrazione all’interno del tessuto connettivo cutaneo tende tuttavia a diminuire con l’avanzare dell’età.
Se da un lato questo costante e considerevole decremento è tra i principali responsabili dell’invecchiamento cutaneo dall’altro l’iniezione di acido ialuronico consente di riattivare le pelli mature stimolando la funzionalità cellulare e donando alla pelle la compattezza e la lucidità perduta.

L’acido ialuronico è già presente nel nostro corpo:
infatti ne sono ricchi gli strati più profondi della pelle, soprattutto in età giovanile.
Dopo di che, superati i 30-35 anni di età, questa preziosissima sostanza viene pian piano eliminata da altre molecole che hanno appunto il compito di non rendere più attivo l’acido ialuronico: questo è proprio uno dei motivi per cui dopo questa ètà la pelle sembra come svuotarsi, perdere di tono, formando così le prime rughe.

ARTROSI
L’acido ialuronico è un componente fondamentale del liquido sinoviale.
Tale liquido è posto all’interno delle articolazioni con lo scopo di proteggere la cartilagine dall’usura e da carichi eccessivi.
Il liquido sinoviale, oltre ad ammortizzare i movimenti assicura il nutrimento alla cartilagine, accelerandone i processi riparativi.
L’invecchiamento articolare, così come quello cutaneo, si associa ad un decremento nella produzione di liquido sinoviale.

Possiamo paragonare l’azione dell’acido ialuronico a quella dell’olio motore di una automobile. Con il passare del tempo il calore e l’attrito diminuiscono la viscosità dell’olio, rendendolo meno efficace nel proteggere le parti meccaniche. L’acido ialuronico si comporta allo stesso modo all’interno delle articolazioni.
Una diminuzione eccessiva di tale sostanza, legata ad eventi traumatici o all’avanzare dell’età, aumenta infatti gli attriti tra le superfici articolari.

L’acido ialuronico è particolarmente efficace nella cura e nella prevenzione dell’artrosi, una patologia degenerativa che coinvolge la cartilagine.
Lassunzione di questa sostanza può infatti ridurre il dolore accelerando al tempo stesso i processi riparativi.
La terapia a base di acido ialuronico si è dimostrata efficace soprattutto nelle lesioni di media e modesta entità.

Anche in questo campo, come in quello estetico, la sua azione non è definitiva e ciò rende necessaria la ripetizione della cura ogni 6-12 mesi.

ARTROLOGIA
L’impiego dell’acido ialuronico in artrologia è molto frequente.
L’artrosi è, come noto, una delle patologie più comuni; è una malattia a carico delle articolazioni, soprattutto della colonna vertebrale e delle ginocchia, che colpisce la cartilagine, provocando lesioni degenerative della stessa. Nei pazienti soggetti ad artrosi esiste una marcata riduzione delle capacità viscoelastiche del liquido sinoviale. Le terapie per questo tipo di patologia sono di vario tipo come per esempio la riabilitazione muscolare, la riduzione del peso corporeo, le terapie farmacologiche a base di farmaci antinfiammatori non steroidei, le infiltrazioni di cortisonici e la terapia intra-articolare con acido ialuronico (viscosupplementazione); tale terapia, nata inizialmente con il solo scopo di diminuire la sintomatologia dolorosa, si è dimostrata efficace sia a livello curativo che preventivo e trova giustificazione nel fatto che le spiccate proprietà viscoelastiche dell’acido ialuronico sono alla base delle capacità di lubrificazione e ammortizzazione del liquido sinoviale; inoltre l’acido ialuronico ha un ruolo protettivo nei confronti dei tessuti limitando la penetrazione di cellule infiammatorie o di enzimi proteolitici. La terapia intra-articolare con acido ialuronico è giudicata positivamente da un gran numero di autori e questo tipo di trattamento è stato inserito nelle linee guida di ACR (American College of Rheumatology) e EULAR (European League Against Rheumatism) relativamente al trattamento dell’artrosi dell’anca e della gonartrosi.


Sodium Hyaluronate HPM-MPM-LPM
Acido Jaluronico al alto, medio e basso peso molecolare.

La molecola dell’Acido Jaluronico è molto grossa  e penetra nella cute, più o meno in profondità in base al peso molecolare, portandosi dietro molta acqua. L’utilizzo di molecole a basso peso molecolare consente al prodotto di penetrare in profondità e quindi di agire dall’interno a ridurre il solco della ruga.
Azione farmaco dinamica:
idratante, stimolazione della produzione di collagene.
Sodium Hyaluronate Crosspolymer
Acido jaluronico cross linked

E’ un particolare Acido jaluronico con una struttura reticolare tridimensionale con potere idratante 25 VOLTE SUPERIORE ALL’ACIDO JALURONICO.
Azione farmaco dinamica: idratante, chiusura immediata del solco della ruga.

In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati.
Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra. Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.